sabato 2 gennaio 2016

The American's guide to Downton Abbey - Season 5

Autrice: Stephanie Forrest
Lingua: inglese

---

Downton Abbey è una serie televisiva anglo-americana trasmessa per la prima volta dal canale britannico ITV nel 2010, e terminata quest'anno, nel 2015, dopo sei stagioni.

Lo show narra la storia della famiglia Crawley nell'arco di circa un decennio, dal 1912 al 1925.
Tra i protagonisti, annovera la bravissima Maggie Grace, nel ruolo della Contessa Madre di Grantham, a cui spettano le battute più caustiche e divertenti.
La serie è stata molto acclamata da critica e pubblico, sia in patria che all'estero, ed ha vinto numerosi premi, tra cui svariati Emmy e Golden Globe.

Ad essere sincera, la storia, ad eccezione della quinta stagione, non mi ha mai appassionato del tutto, ma ho sempre apprezzato lo show per la cura dei costumi e delle ambientazioni, e per il fatto che mostrasse uno stile di vita così diverso da quello odierno, nonché i cambiamenti scatenati dalla Grande Guerra, dall'avvento del progresso e da un generale cambiamento di mentalità.


Ho scelto di leggere questa piccola guida (poco più di 100 pagine) contemporaneamente alla visione della quinta stagione dello show, che è quella che, fino ad ora, ho apprezzato di più. Non mi aspettavo granché, invece l'ebook si è dimostrato davvero molto interessante.

Il libro si apre con una veloce descrizione dei personaggi principali ed un breve riassunto della quarta stagione.
Seguono poi tante sezioni quanti sono gli episodi, che comprendono un esaustivo sommario degli eventi della puntata ed interessantissime analisi su termini pronunciati durante lo show, o chiarimenti su fatti storici (probabilmente è questo il punto che avrebbe richiesto un ampliamento maggiore, secondo me, ma d'altronde si tratta della guida ad una serie tv, e non di un testo di storia), politici, stili di vita e curiosità.
Ho trovato molto interessante, ad esempio, sapere come le enormi tenute come Downton tentassero di proteggersi dagli incendi, o perché venisse suonato addirittura il gong per annunciare il pranzo o la cena, o perché fossero necessarie tazze di porcellana per servire il tè.

---

Descrizione: Downton Abbey fans, rejoice! This is the ultimate guide to becoming an expert in our favorite rich but dysfunctional, loving but quarrelsome, and small but growing family across the pond, the Crawleys! Use this guide as a time machine to whisk you away to Downton, circa the 1920s.

What makes Downton so endearing to us is that it gives us a peek into the fantasy life of titles, etiquette, estates, dinner parties, Butlers, maids, and everything in between? At the same time, it shows us real and normal family problems, a secret child, an unwanted bride, a secret love affair (actually two), a dying pet, and more.
I’m sure you know the names and titles of the major characters in the series. I’ll even venture to think that you know each of their backgrounds and history. However, true diehard fans will want to know more than that.

Anna’s bobby, Lady Violet’s reticule, Lord Tony’s wangling, and Jimmy, a dandy. What on earth do these words mean? They may be English words, but they sound so foreign! Half of the time we can’t understand what they just said, and the other half we don’t know what they mean!

What makes the series very special is that although it’s set in a fictional world, it’s still grounded in the real events of that time, and often takes inspiration from the real owners of Downton, a.k.a. Highclere Castle.

From this guidebook, learn how to do proper English afternoon tea courtesy of Lady Violet’s standards (Pour the tea first? Good heavens, no.) You will also know, if by some chance you get to meet one, how to address a real-life Lord Robert (calling him Lord Robert isn’t proper, by the way). You may also want to use Carson’s stick and gong (No, I’m not being vulgar).

So what are you waiting for? Ring the Footman for your tea, have a maid prop up your pillow, and get this behind and beyond the scenes gook to satisfy your Downton Abbey curiosities!

---

Giudizio personale: 4/5

0 commenti: