domenica 24 gennaio 2016

The Pretender - Rebirth

Autori: Steven Long Mitchell; Craig W. Van Sickle
Lingua: inglese
Genere: thriller
Prima pubblicazione: anno 2013

---

The pretender (in italiano Jarod il camaleonte), è una serie TV trasmessa negli Stati Uniti sulla rete NBC a partire dal 1996; in Italia, in chiaro, è approdata su Rai Due nel 1998.
Il telefilm è composto da quattro stagioni e due film per la televisione che però, purtroppo, non danno un vero finale alla storia, né rispondono alle tante domande emerse nel corso degli anni.

Michael T. Weiss nel ruolo di Jarod

Le vicende ruotano intorno al personaggio di Jarod, rapito da bambino nel 1963 da un'oscura organizzazione chiamata "Il Centro", che ne sfrutterà per più di trent'anni le abilità di simulatore, ovvero le capacità di diventare chiunque voglia essere.
Attorno al protagonista, orbitano personaggi molto interessanti e di grande spessore, come lo scienziato che lo ha cresciuto, Sydney, o Miss Parker, la figlia del capo che viene incaricata di ritrovare il simulatore dopo la sua fuga, e che è una delle persone più segnate, insieme a Jarod, dall'esistenza stessa del Centro.

Andrea Parker nel ruolo di Miss Parker e Patrick Bauchau in quello di Sydney

Ogni episodio, a parte qualcuno incentrato solo sulle vicende dei protagonisti, vede Jarod risolvere un caso di ingiustizia, molto spesso costringendo il colpevole, con le buone, ma quasi sempre con le cattive, a confessare. Da questo punto di vista, la serie può risultare qualche volta troppo buonista, ma tale buonismo viene completamente a mancare quando si varcano le porte del Centro, con il suo carico di assassinii, rapimenti, inganni e sfruttamenti.
E' questo l'elemento che rende interessante la storia, e che ne ha fatto il telefilm preferito della mia adolescenza.
Purtroppo, dopo la quarta stagione, i fondi della serie TV vennero dirottati verso altri progetti.
Il primo film che fece seguito alla chiusura, Pretender 2001, potrebbe essere definito semplicemente un episodio più lungo del normale, mentre il secondo, L'isola del fantasma, cavalcò l'onda degli allora "famosi" templari, e diede alla storia una piega che preferisco dimenticare.
Da allora, per anni si sono susseguite voci di un terzo film o di una nuova stagione della serie, purtroppo mai realizzati.

Così, con mia grande gioia, nel 2013, dopo ben dodici anni dall'ultimo film, i creatori del camaleonte, Steven Long Mitchell e Craig W. Van Sickle, annunciarono l'uscita del primo romanzo di una serie che avrebbe ripreso le fila della storia di Jarod, e le avrebbe dato finalmente una degna conclusione.
Insieme all'entusiasmo, ammetto ci fosse un po' di preoccupazione per il fatto che la storia fosse stata traslata di venti anni: il corrispettivo cartaceo di Jarod, infatti, viene rapito nel 1983, e riesce a fuggire dal Centro ai giorni nostri.
Proseguendo la lettura del romanzo, però, mi sono resa conto che la traslazione temporale non comporta chissà quali cambiamenti, tranne uno: invece dei caratteristici quaderni rossi, Jarod utilizza un iPad rosso. Inezie.
Piuttosto, l'effetto del romanzo è stato un altro: mi ha fatto ricordare quanto amassi questa serie, e quante potenzialità avesse.


Devo però subito chiarire che il libro non riprende la storia di Jarod, Miss Parker e gli altri, ma è piuttosto un reboot, un nuovo inizio (o una rinascita, come recita il titolo).
Leggere il romanzo è come guardare un lungo episodio della serie TV, di cui richiama tantissime scene che ritornano alla mente con entusiasmo e un pizzico di nostalgia. Chi non ricorda i DSA, o Miss Parker fumare pericolosamente su una piattaforma petrolifera, o cercare disperatamente di ottenere l'affetto del padre, o, ancora, Jarod simulare un incendio in un albergo per parlare con Sidney e scappare da Miss Parker, o fingere di essere un medico? Tutto ciò accade nel romanzo, che, rispetto ad un episodio televisivo, ha il vantaggio di poter esplorare più profondamente l'animo dei personaggi.
Vediamo Jarod scoprire il mondo, così nuovo per lui, con gli occhi di un bambino, e contemporaneamente ingannare un medico senza scrupoli fingendosi un collega, per smascherare degli illeciti esperimenti su ignari e impotenti pazienti.
Le cose si complicano quando Jarod si rende conto che, con molta probabilità, il Centro ha rapito un altro bambino, il piccolo Luke. La vicenda ricorda molto da vicino gli ultimi episodi della seconda stagione, Legami di sangue (Bloodlines), ma nel romanzo non trova, per il momento, una conclusione, continuando invece nel secondo volume, significativamente intitolato Saving Luke.

Il font in cui è stampato il libro ricorda molto quello del titolo della serie TV, e la scrittura si avvale di tantissime onomatopee, cosa che avvicina ancora di più la storia all'opera televisiva.
Riguardo all'inglese, purtroppo Rebirth è stato il romanzo più difficile da comprendere che abbia mai letto, ed ho impiegato molto tempo per concluderlo, quando invece avrei voluto divorarlo.

La seconda edizione risulta arricchita da un intervento di Michael T. Weiss (l'attore che interpretava Jarod), breve ma molto sentito.

In assoluto, un libro da leggere per tutti i nostalgici appassionati di Jarod il camaleonte.

---

Quarta di copertina: There are Pretenders among us, geniuses with the ability to become anyone they want to be. In 1983 a corporation known as The Centre isolated a young Pretender named Jarod and exploited his genius for their "research". Then, one day, their Pretender ran away…

The first in the exciting Pretender series of novels, Rebirth is an edge-of-your-seat mystery thriller about Jarod, a child prodigy, stolen and raised by a clandestine organization that exploited his gift for their nefarious activities. After his escape, this "ingenious Jason Bourne", a human chameleon that can literally become anyone he wants to be, rejoins the world denied to him for 30 years. While attempting to find his family, he uses his brilliance to protect the weak and abused, those who cannot protect themselves.

Jarod does this while staying one step ahead of his nemesis, Miss Parker, the sexiest woman on the planet who is hell-bent on tracking him down and returning him to her masters. Their multifaceted, love-hate relationship, driven by the emotional secrets they share, fuels a heated chase, pitting a cunning predator against her brilliant prey.

---

Giudizio personale: 4/5

0 commenti: