domenica 5 febbraio 2017

I grandi miti greci

Autore: Luciano De Crescenzo
Sottotitolo: Gli dei, gli eroi, gli amori, le guerre
Lingua: italiano
Genere: saggistica
Prima pubblicazione: 1999

---

I miti greci mi hanno sempre affascinato,e cercavo da tempo un compendio che potesse colmare le mie lacune in materia.
Pur preferendo di solito saggi "seri", ho voluto per una volta optare per qualcosa di più leggero, e il libro di Luciano De Crescenzo mi è sembrato un buon compromesso.

Il volume si compone di quattro parti; la prima, I miti dell'amore, si apre con alcuni estratti dell'Ars amatoria di Ovidio, scelta che ho trovato opinabile, in quanto l'opera non tratta affatto di miti, né tanto meno può essere considerata uno specchio della società - romana, per altro - del tempo, ma piuttosto un'opera provocatoria.


I miti trattati in questa sezione sono vari, dai più conosciuti, come Narciso e Ulisse, ai meno famosi, come Er e Protesilao; ampio spazio è dedicato alla Favola di Amore e Psiche.

La seconda parte, I miti degli eroi, si focalizza appunto sulla figura dell'eroe, trattando degli Argonauti, di Eracle, Minosse e "compagnia bella".

Protagonisti della terza sezione, I miti degli Dei, sono invece i "famosi" dei dell'Olimpo, come Zeus, Era, Artemide, e le loro vicende.


A I miti della guerra di Troia è dedicata l'ultima parte, piuttosto ampia.

Il saggio è tutto sommato interessante, ma vi sono alcune ripetizioni (ad esempio, il mito di Eracle) e, pur aspettandomi una certa leggerezza nella trattazione, spesso mi ha dato fastidio il tono troppo scanzonato e giocoso dell'autore.

---

Quarta di copertina: Si può raccontare un mito nato migliaia di anni fa rendendolo divertente e interessante per il lettore del Duemila? Si può eccome, soprattutto se a farlo è Luciano De Crescenzo, con la sua inconfondibile grazia e ironia. In questo libro l'ingegnere-filosofo torna alla terra e all'epoca che più ama, l'antichità greca, per narrarci storie immortali che parlano di dèi, eroi, ninfe, sirene, ma anche di uomini comuni con le loro grandezze e le loro miserie. Celebri e commoventi vicende d'amore, imprese avventurose, imprevedibili metamorfosi, eroiche epopee. Da Ulisse a Narciso, da Zeus a Dafne, Luciano De Crescenzo traccia così, novello Omero, un affresco vivo e partecipe di un patrimonio di leggende unico al mondo.

---

Giudizio personale: 3/5

0 commenti: