sabato 4 agosto 2012

Finché non cala il buio

Autrice: Charlaine Harris
Titolo originale: Dead until dark

---

Ero curiosa di leggere questo libro in quanto seguo la serie televisiva della HBO tratta proprio dai romanzi della Harris, True Blood.
Di solito i libri si rivelano migliori delle loro trasposizioni televisive o cinematografiche, ma stavolta non saprei davvero cosa dire.
La storia prende le mosse da un'idea originale -i vampiri vivono tra gli uomini grazie al True blood, del sangue artificiale che permette loro di nutrirsi senza uccidere; inoltre molte persone vogliono credere che le creature della notte non siano non-morti, ma vittime di un virus che le rende sensibili alla luce del sole- tuttavia è scritta male, proprio proprio male.
Di sicuro la Harris ha il merito di creare un microcosmo, qual è Bon Temps, ricco di personaggi diversi e abbastanza ben caratterizzati, nonché di riuscire a rendere la mentalità spesso chiusa e troppo tradizionalista di una provincia americana.
La storia è narrata in prima persona da Sookie, e spesso l'ingenuità di questa fa sorridere; all'inizio è abbastanza interessante, ma poi comincia a perdere mordente, fino a divenire un pò noiosa nel finale.
Interessanti i due personaggi maschili principali, i vampiri Bill ed Eric.

---

Retro copertina: Grazie all'invenzione, da parte di uno scienziato giapponese, di un sangue sintetico, i vampiri si sono trasformati da mostri leggendari in semplici cittadini che amano andarsene in giro di notte. Gli esseri umani, dunque, non dovrebbero far più parte della loro "dieta". Molti continuano invece a temere la presenza di queste creature "che spuntano fuori dalle bare". Capi religiosi e governanti di tutto il mondo hanno compiuto le loro scelte riguardo alla politica da adottare: ma nella cittadina di Bon Temps, in Louisiana, non è stata ancora presa una decisione definitiva. Sookie Stackhouse, che fa la cameriera a Bon Temps, sa cosa significa essere emarginati. Dotata della capacità di leggere nel pensiero di chi le sta accanto, Sookie non ha alcun pregiudizio ed è favorevole all'integrazione dei vampiri: tanto più da quanto ha conosciuto Bill Compton, un bellissimo ragazzo di centosettantatré anni che vive nella sua stessa strada. Una serie di avvenimenti misteriosi metterà però a dura prova la sua benevolenza.

---

Giudizio personale: 2/5

---

E' del 2008 la serie televisiva True Blood, che vede Anna Paquin nei panni di Sookie Stackhouse e Stephen Moyer in quelli del vampiro Bill Compton.
Essendo una produzione HBO (Big Love; Six feet under; Rome; Angels in America; ecc.) non mancano scene esplicite di sesso e violenza, ed il linguaggio non è proprio ortodosso.
La storia narrata in Finché non cala il buio è ripresa nella prima stagione, da quel che ricordo molto aderente al romanzo, seppur con alcuni cambiamenti, quali l'introduzione di Tara, la -irritante- cugina di Lafayette, e il maggior peso che questi ha nella storia.


Di seguito, dei promo e la sigla con testo:





Bad things - Jace Everett
When you came here the air went out.
And every shadows filled up with doubt.
I don't know what you think you are,
but before the night is through,
I wanna do bad things with you.

I'm the kind to sit up in his room.
Heart sick an'eyes filled up with blue.
I don't know what you've done to me,
but I know this much is true:
I wanna do bad things with you.

  

0 commenti: