domenica 18 ottobre 2015

The poignant sting: homage to Jane Austen's Emma

Autrice: Sherwood Smith
Lingua: inglese

---

The poignant sting è un breve racconto (solo 37 pagine) che fa da sequel al romanzo Emma di Jane Austen.
Devo ammettere che mi ha lasciato alquanto perplessa: ho adorato lo stile di scrittura e il modo in cui l'autrice ha rappresentato i personaggi, tuttavia il "nucleo" della storia mi ha resa quanto meno titubante.
Ma andiamo con ordine.
L'azione prende le mosse successivamente alle nozze di Emma con Mr Knightley e di Jane con Frank Churchill.
I personaggi sono assolutamente aderenti agli originali, ed è stato un piacere incontrarli di nuovo! Ho trovato molto ben scritti soprattutto Augusta Elton, Frank, Jane ed Emma, ed è stato molto carino che queste ultime siano diventate amiche.
Il nocciolo della storia è però rappresentato dal "potere" posseduto da uno dei personaggi:

[attenzione: SPOILER]

la cara Miss Bates è infatti capace di leggere nel pensiero!
Non amo queste svolte paranormal, e questa in particolare mi è sembrata che rovinasse un piacevole quadretto.
Mi è parsa anche un po' tirata per i capelli la questione della dieta di Jane durante la gravidanza, ma a dire il vero non so se certe mode fossero in voga anche durante la Reggenza.

The poignant sting è comunque un piacevole, breve ritorno al mondo di Emma, ma sono contenta di aver aggiunto il volumetto alla mia collezione di ebook quando veniva offerto quale freebie.

---

Trama: "Ay, very true, my dear," cried Miss Bates, though Jane had not spoken a word—"I was just going to say the same thing."

This single line in EMMA suggested this story, which examines three marriages in Highbury . . .

---

Giudizio personale: 3/5

0 commenti: