sabato 3 ottobre 2015

La terra delle storie - L'incantesimo del desiderio

Autore: Chris Colfer
Titolo originale: The land of stories: the wishing spell
Lingua: italiano

---

Alex e Conner sono due gemelli dodicenni - Alex è una ragazza e Conner un ragazzo - che stanno attraversando un periodo molto difficile a causa della prematura morte dell'amato padre.
Un giorno cadono nel libro La terra delle storie, la raccolta di fiabe con cui la nonna e il genitore hanno arricchito la loro infanzia.
I due ragazzi si ritrovano così in un mondo in cui Biancaneve, Cenerentola e gli altri eroi ed eroine che da sempre hanno fatto loro compagnia sono delle persone reali, e vivono l'avventura più straordinaria della loro vita viaggiando attraverso la Terra delle storie, allo scopo di procurarsi gli oggetti per l'Incantesimo del Desiderio, che permetterà loro di tornare a casa dalla mamma.

L'idea di fondo del romanzo è molto carina e ricca di potenzialità, le rivisitazioni delle fiabe classiche mi incuriosiscono e spesso mi divertono, tuttavia in questo libro vi si possono notare più difetti che pregi.
Innanzitutto, lo stile è molto, troppo semplice e per niente elegante; i problemi dei ragazzi si risolvono sempre troppo presto e troppo facilmente, inoltre ho trovato ridicolo il motivo per cui Riccioli d'Oro è diventata una ricercata, o il modo in cui le frecce rimbalzano durante il combattimento tra Jack e il Cacciatore.

Big bad della storia è la Regina malvagia di Biancaneve, e alcune sue caratteristiche mi hanno fatto venire alla mente sia Once upon a time che i Diari di Jace Cameron.
E' molto prevedibile come sia scappata dalla prigione in cui era rinchiusa, così come risulta prevedibile la vera identità del padre dei ragazzi. Meno scontata per gran parte della storia, invece, l'identità di Ranocchietto e della Fata Madrina.

I personaggi più azzeccati sono stati secondo me Cappuccetto Rosso e Ranocchietto. La prima, anche se cresciuta, è comunque ancora una ragazzina viziata, vanitosa e immatura, mentre il secondo ha rinunciato per anni a vivere nel mondo al di fuori della sua improvvisata casetta dopo il sortilegio che ha alterato sensibilmente il suo aspetto, facendone un ranocchio troppo cresciuto.

E' stato molto carino incontrare i personaggi delle fiabe più famose e scoprire cosa l'autore aveva in serbo per loro, tuttavia la valanga di commenti positivi mi ha stupito, soprattutto per lo stile molto molto povero e i dialoghi mediocri. E' un romanzo che tuttalpiù consiglio come fiaba da leggere ai bambini, o per i ragazzi della stessa età dei protagonisti.
I temi trattati sono di quelli importanti, come il coraggio, l'amicizia, l'altruismo e le conseguenze delle proprie azioni.

Davvero molto bella la copertina, che raffigura Ranocchietto, Malartiglio (il lupo che vuole vendicare quello ucciso nella storia di Cappuccetto Rosso), Biancaneve e la Bella Addormentata, nonché i due protagonisti durante la loro caduta verso la Terra delle storie.


---

Trama: Per il loro dodicesimo compleanno, Alex e Conner ricevono in dono dalla nonna un libro di fiabe tutto speciale. Perché non è un libro e basta, ma la porta che si apre su un altro mondo, in cui fratello e sorella precipitano come Alice, lei per errore, lui per non lasciarla sola. Dall’altra parte c’è la Terra delle Storie, e il primo incontro in quella landa magica è con Ranocchio. L’avventura chiama. E nelle fiabe, anche nelle più note, niente è come appare...

---

Giudizio personale: 3/5

0 commenti: