mercoledì 13 luglio 2011

Le sei mogli di Enrico VIII

Autrice: Antonia Fraser
Titolo originale: The six wives of Henry VIII

---

Divorced, Beheaded, Died, Divorced, Beheaded, Survived.
Così vengono indicate le sei mogli di Enrico VIII, o ancora, con gli stereotipi: la Donna Tradita, la Tentatrice, la Donna Buona, la Brutta Sorella, la Ragazza Cattiva, la Figura Materna.
In realtà queste sei donne che si ritrovarono consorti di uno dei sovrani più potenti d'Europa e, con lui, nei vortici della storia, furono molto di più che tradite, buone o cattive.
Ognuna di loro ebbe, come tutti, pregi, difetti, sentimenti, amò, coltivò speranze, affrontò delusioni, patì sofferenze.
Antonia Fraser ci traccia i loro ritratti, quelle che furono le loro vite in quel determinato contesto, senza mostrare preferenze di sorta ed attenendosi a documenti e verità storiche.
Non ci troviamo quindi qui di fronte ad un romanzo, a pensieri che non furono mai pensati o ad azioni che probabilmente non videro mai la luce.
Eppure riusciamo comunque a commuoverci, inorridire, stupirci, di fronte agli avvenimenti che coinvolsero queste donne ognuna a suo modo speciale: Caterina, degna figlia di Isabella d'Aragona, colta, pia, capace di reggere le redini dello stato in mancanza del consorte, ingiustamente abbandonata dopo anni di matrimonio, e la cui tragedia condizionò per sempre la vita della figlia Mary; Anna Bolena, uccisa per colpe che, tutti lo sapevano, non aveva commesso; Jane, la "pienamente amata", che riuscì a riportare la sfortunata Mary a corte e a cui non fu concesso di veder crescere suo figlio (e chissà se l'egoista Enrico si sarebbe stancato anche di lei); Anna di Cleves, che ebbe la forza di adattarsi a vivere in un paese straniero e di sopportare il ripudio; Catherine Howard, una ragazzina proiettata in un mondo forse troppo grande e complicato, per lei; infine Catherine Parr, che fu costretta a rinunciare al suo amore per Thomas Seymour per obbedire al re.

Lontano dall'essere una lettura noiosa o difficile, Le sei mogli di Enrico VIII si rivela davvero molto interessante, capace di portare il lettore nell'Europa a cavallo tra XV e XVI secolo, con tutte le sue complicate fragili alleanze e le innumerevoli figure di spicco; ci presenta i personaggi a tutto tondo, senza giudicarli, ci fa venir voglia di chiederci spessissimo "e se... ?" e di immaginare scenari inediti con tutto il loro carico di conseguenze.

---

Retrocopertina: Sei figure femminili d'eccezione, rievocate con talento di scrittrice da Antonia Fraser, al di là della leggenda e della tradizione popolare, alla ricerca di una verità storica molto più interessante e complessa. Caterina d'Aragona, Anna Bolena, Jane Seymour, Anna di Cleves, Caterina Howard e Caterina Parr, le sei mogli di Enrico VIII, condivisero ciascuna a suo modo il non invidiabile destino di sposare il re d'Inghilterra e Irlanda - il più bel principe d'Europa quando salì al trono, appena diciottenne, nel 1509, che si rivelò poi una specie di mostruoso Barbablù. Sei storie straordinarie - romantiche, crudeli, drammatiche, a volte farsesche - che danno nuova vita ai caratteri stereotipati della leggenda delle vittime innocenti di un tiranno. Sei donne dai tormentati rapporti reciproci, che diedero prova di intelligenza, coraggio e grande indipendenza di spirito.

---

Giudizio personale: 5/5

---

Le sei mogli



Caterina d'Aragona


Anna Bolena


Jane Seymour


Anna di Cleves


Catherine Howard


Catherine Parr

--

Enrico VIII




--

Altri personaggi:


Mary, figlia di Enrico e Caterina d'Aragona


Henry Fitzroy, figlio illegittimo di Enrico e Bessie Blunt


Elisabetta, figlia di Enrico e Anna Bolena



Edward, figlio di Enrico e Jane Seymour


Arturo Tudor, fratello di Enrico e primo marito di Caterina d'Aragona


Charles Brandon e la moglie Mary, sorella di re Enrico


Il Cardinale Reginald Pole


Chapuis, ambasciatore spagnolo


L'Imperatore Carlo V


Eleonora di Portogallo e Francia, moglie di Carlo V


Mary Boleyn, sorella di Anna


Cristina di Danimarca, Duchessa di Milano, vagheggiata da Enrico VIII come quarta moglie


Thomas Cromwell


Catherine Willoughby, duchessa di Suffolk


Jane Parker Rochford


Giacomo V di Scozia


Margaret Tudor


Thomas Seymour

---

I Tudors è una serie televisiva scritta da Michael Hirst.
E' ben fatta, avvincente, ma è stata oggetto di critiche a causa di alcune inesattezze storiche che di sicuro sono presenti. Non bisogna dimenticare, però, che si tratta di un prodotto di intrattenimento e non di un documentario.
Vi ho comunque ritrovato tantissimi episodi descritti nel libro.

Nell'immagine in basso, i protagonisti principali.
Da sinistra a destra: Natalie Dormer (Anna Bolena); Joss Stone (Anna di Cleves); Joely Richardson (Catherine Parr); Jonathan Rhys Meyers (Enrico VIII); Tamzin Merchant (Catherine Howard); Annabelle Wallis (Jane Seymour); Maria Doyle Kennedy (Caterina d'Aragona).



---

Links

- The Tudor years , sito ricco di informazioni ed immagini, tra cui le foto delle statue di cera di Madam Tussaud e le firme dei reali;

- The Royal forum , ricchissimo di immagini;

- Hot hot History breve storia delle sei mogli;

- Tudor Burial Sites , immagini delle tombe di Enrico VIII e delle mogli;

- Henry VIII , gruppo di Flickr;

- Ann Laurén , varie immagini di Caterina d'Aragona;

- The Tudors on Showtime , informazioni ed immagini sulla serie televisiva.


0 commenti: