lunedì 13 luglio 2015

Lady Elizabeth

Autrice: P. O. Dixon
Sottotitolo: Everything will change - Book one
Volume: 1 di 2
Lingua: inglese

---

Spesso mi sono chiesta come sarebbe stata la storia di Orgoglio e Pregiudizio se Elizabeth fosse stata cresciuta in un'altra famiglia, quella dei Gardiner, per esempio, o in una socialmente ancora più elevata.
Lady Elizabeth è una variation che propone proprio un caso del genere: dopo una premessa piuttosto triste e drammatica, ritroviamo infatti l'eroina austeniana nipote addirittura di un duca.
Crescere in un ambiente così diverso da quello di casa Bennet, però, non ha impedito alla ragazza di essere l'arguta e vivace Elizabeth di cui tutti abbiamo letto, quindi il personaggio è piuttosto in linea con l'originale.
La protagonista si ritrova così ad essere di gran lunga superiore a Caroline Bingley (cosa che ho trovato divertente e soddisfacente), ma anche all'affascinante amico di suo fratello, Fitzwilliam Darcy, che, anche questa volta, non riesce a restare immune a quel "paio di begli occhi", ma è mal visto dal nonno della ragazza, deciso a non permettere che qualcuno senza un titolo nobiliare sposi sua nipote.
Lady Elizabeth è infatti già promessa ad un uomo di nobili natali, Lord Robert Frawley (che mi sarebbe piaciuto conoscere meglio), scelto direttamente proprio dal duca, un nonno che, anche se presentato come amorevole, mi è sembrato piuttosto tirannico.
L'uomo e il differente status sociale, però, non sono il solo ostacolo ad un'eventuale unione tra i due protagonisti: la cugina Victoria Fitzwilliam, infatti, pare avere delle mire su Darcy, ed il Colonnello è convinto che la sorella, come al solito, riuscirà ad ottenere ciò che vuole.
Inoltre, durante il viaggio nell'Hertfordshire per consigliare l'amico Bingley riguardo all'acquisto di una proprietà, il giovane padrone di Pemberley è quasi pietrificato dalla somiglianza di una superficiale ragazzina proveniente da una famiglia piuttosto volgare, tale Kitty Bennet, con l'Elizabeth che occupa ormai tutti i suoi pensieri.
Le sue ricerche lo portano a scoprire una terribile verità: quella famiglia, circa quindici anni prima, perse la figlia secondogenita, rapita a quattro anni per le strade di Lambton mentre era con gli zii. Se ciò che Darcy immagina - teme -, e cioè che Lady Elizabeth Montlake e Lizzy Bennet siano la stessa persona, fosse vero, il gap tra le loro condizioni sociali si allargherebbe terribilmente, e, ancora una volta, non permetterebbe loro di stare insieme.
Ma nessuna relazione può essere costruita sulla menzogna, e la verità è sempre la strada migliore...

Lady Elizabeth è una variation molto originale; la premessa del rapimento mi è sembrata un po' forte, ma la storia si è poi rivelata abbastanza carina. E' stato piacevole leggere di Elizabeth alla sua prima season, ed ho apprezzato molto la sua "nuova madre", così amorevole e composta (e mi sarebbero piaciute più scene tra le due), ma anche gli entusiasmi di Mrs Bennet nel sorprendere Mr Darcy a fissare una delle sue figlie. Mi è piaciuto anche l'inserimento del personaggio di Victoria, e spero che avrà peso nel seguito della storia, nonché tutte le scene tra Darcy ed Elizabeth, e la spiegazione del perché Mr Bennet abbia trascurato così tanto la sua proprietà. Gli ultimi eventi mi sono sembrati ad un tratto troppo affrettati, ma il romanzo mi ha comunque lasciato una gran curiosità riguardo al seguito, ed alle reazioni dei vari personaggi nei confronti di una rivelazione destinata a rivoluzionare le loro vite.

---

Trama: Elizabeth lives a charmed life or so it seems. Despite her noble relations and all the wealth and privileges entailed, there’s something missing.

During his stay at Netherfield Park in Hertfordshire, Darcy learns of a tragedy that beset the Bennets, a family from a neighboring estate, over a decade prior. One of the Bennet daughters vanished in broad daylight from the streets of Lambton.

Will Darcy unravel the mystery behind the disappearance of the second-born Bennet daughter? What if it means losing the one woman who has captured his heart?

---

Giudizio personale: 4/5

0 commenti: