sabato 12 marzo 2016

Searching for Captain Wentworth

Autrice: Jane Odiwe
Lingua: inglese
Genere: romance; viaggi nel tempo
Prima pubblicazione: 2012

---

Searching for Captain Wentworth è un romanzo di ispirazione austeniana che richiama la storia di Persuasione e che fa dei viaggi nel tempo la sua caratteristica principale.

Protagonista è Sophie Elliot, una giovane donna che si trasferisce momentaneamente a Bath, nella vecchia casa della sua prozia, per guarire dalla ferita di un tradimento e per dedicarsi finalmente alla stesura di un libro di respiro austeniano.
Lì conosce il suo affascinante vicino, Josh, e, proprio grazie a un guanto bianco perso da questi, Sophie si ritrova a viaggiare nel tempo, vestendo i panni della sua antenata Sophia, vissuta circa 200 anni prima. Nella nuova realtà fa la conoscenza addirittura di Jane Austen e della sua famiglia, stringendo un legame speciale con il fratello della scrittrice, Charles, malvisto, però, dai familiari di Sophia, troppo attenti alla condizione sociale di una persona, piuttosto che al suo vero valore.
Il romanzo ci suggerisce quindi che, in realtà, la storia di Persuasione richiami molto da vicino quella di Sophie e Charles, nonché quella di Jane Austen, che, non potendo realizzare il suo sogno d'amore, provvide a confezionarne uno per la sua eroina Anne.

Il libro è molto ben scritto, e l'autrice descrive con dovizia di particolari la città di Bath, riuscendo a renderci partecipi della storia sia quando questa è ambientata nel presente, che nel passato.
Di solito preferisco non leggere romanzi i cui personaggi siano realmente esistiti, ma in Searching for Captain Wentworth Jane Austen e i suoi familiari sono davvero adorabili.
E' invece la storia in sé a non essermi piaciuta molto: non sono riuscita ad empatizzare nemmeno per un minuto con Sophie, ed il fatto che fosse divisa tra due uomini, uno nel XXI secolo e l'altro nel lontano XIX, mi ha fatto più volte chiedere quali fossero le intenzioni dell'autrice sul futuro amoroso della protagonista.
Il finale è lieto per molte ragioni, eppure mi sono domandata dove finissero alcuni personaggi quando altri prendevano il loro posto (come Sophie che veste più volte i panni della sua antenata vivendo la sua vita).

---

Quarta di copertina: When Sophie Elliot receives the keys to the family townhouse in Bath, she is excited to learn that she will be living next door to where her favourite author, Jane Austen, lived. But, the neglected house is harbouring more than the antiquated furniture and nesting mice, though initially Sophie tries to dismiss the haunting visions of a young girl.
On discovering that an ancient glove belonging to her mysterious neighbour, Josh Strafford, will transport her back in time to Regency Bath, she questions her sanity, but Sophie is sson caught up in two dimensions, each reality as certain as the other.Torn between her lifein the modern world, and that of her ancestor who befriends Jane Austen and her fascinating brother Charles, Sophies's story travels two hundred years across time, and back again, to unite this modern heroinewith her own captain Wentworth. Blending fact and fiction together, the tale of Jane Austen's own quest for happiness weaves alongside, creating a believable world of new possibilities for the inspiration behind the beloved novel,Persuasion.

---

Giudizio personale: 3/5

0 commenti: