sabato 9 ottobre 2010

L' Abbazia di Northanger

Autrice: Jane Austen
Titolo originale: Northanger Abbey

---

L'Abbazia di Northanger è l'ultimo romanzo di Jane Austen che io abbia letto, il che non depone a favore della storia, visto che la piccola Cathy non può reggere il confronto con Elizabeth, Anne o Emma.
Ciò che mi ha colpito, però, è stato il fatto che, diversamente da quanto si legge su tutti i retrocopertina, che insistono sulle fantasie e i sogni gotici di Catherine, protagonista del racconto è come sempre la società inglese, la vacanza a Bath con i suoi immancabili balli, le nuove conoscenze, i fraintendimenti e l'amore.
Cathy è semplicemente una ragazzina molto giovane e ingenua, che non sa niente della vita, e si innamora del primo giovane gentile che le rivolge la parola e qualche complimento; è però imbevuta di fantasie fatte di atmosfere truci, eroi, combattimenti all'ultimo sangue, donzelle in pericolo, frutto delle sue assidue letture.
Ed i suoi sogni ad occhi aperti occupano una parte davvero modesta di tutta la storia.
Ciò che risalta, in questo libro, e che ci dà un indizio del fatto che sia antecedente ad Orgoglio e pregiudizio e agli altri capolavori austeniani, è la costante, palpabile presenza dell'autrice, che si interroga, ci interroga, fa considerazioni, esprime dubbi, diversamente dagli altri romanzi, in cui la sua presenza, pur sempre costante, è impalpabile, sfuma e si nasconde dietro le parole, i gesti, i pensieri dei suoi personaggi.

---

Retrocopertina: L'Abbazia di Northanger, antica dimora medievale del futuro suocero, accende l'immaginazione della protagonista: Catherine, una giovane ingenuamente romantica, nutrita dalla lettura di libri tenebrosi, che fantastica di misteri e delitti inesistenti. Questa cornice "noir", entro la quale si svolge una storia d'amore contrastata, è resa dalla Austen con vena ironica, leggera ma graffiante, che percorre tutto il romanzo e che affianca, come scrive Bertolucci, "quella sua qualità suprema, che è solo sua e di certi pittori del Seicento olandese, di dare la vita di tutti i giorni nel quieto brusio delle faccende quotidiane".

---

Giudizio personale: 4/5

---

Nel 2007 Itv ha prodotto una trasposizione televisiva di Northanger Abbey, con Felicity Jones nel ruolo di Catherine.
Anche questa volta, purtroppo, dobbiamo accontentarci dei sottotitoli in italiano, in quanto non c'è stato un doppiaggio nella nostra lingua.
E' un film ben fatto, la protagonista è molto credibile nella parte della ragazzina ingenua; John Thorpe è untuoso al punto giusto; Carey Mulligan, già Kitty in Orgoglio e Pregiudizio del 2005, è molto brava ad interpretare la superficiale e arrivista Isabella Thorpe; brava anche l'interprete di Eleanor Tilney, Catherine Walker; forse poco affascinante il protagonista maschile, JJ Field, nei panni di Henry Tilney.
Belle le ricostruzioni dell'Inghilterra a cavallo tra XVIII e XIX secolo.



0 commenti: