domenica 27 maggio 2012

The Giver - Il Donatore

Autrice: Lois Lowry
Titolo originale: The Giver

---

The Giver è un piccolo gioiello della letteratura per ragazzi, interessante anche per chi ragazzo non è più.
La storia si inserisce nel filone della letteratura distopica, che ha in 1984 di George Orwell uno dei suoi migliori esempi.
Eppure la società in cui vive Jonas, il giovane protagonista de Il Donatore, sembrerebbe a tutti gli effetti piuttosto un'utopia: nella Comunità non esiste il dolore e tutto è in ordine e perfetto, ma... insieme al dolore è scomparso anche l'amore, insieme alla rabbia, la passione e tutti gli altri sentimenti, non è possibile scegliere da soli la persona con cui passare la propria vita, ad ogni coppia vengono affidati un maschietto e una femminuccia avuti dalle Partorienti, ai dodicenni viene assegnato dall'alto il lavoro che svolgeranno per sempre, il tempo atmosferico non riserva sorprese.
Proseguendo nella lettura, ci rendiamo conto che da questa Comunità perfetta sono scomparsi anche i colori e la musica, e che in nome dell'annullamento delle differenze individuali, chiunque si dimostri diverso dagli altri -neonati compresi- viene "congedato" con un'iniezione letale -stesso destino riservato agli anziani-.
I ricordi di un mondo diverso, fatto di emozioni, musica e colori sono preclusi a tutti gli abitanti, eccetto al Donatore, che porta su di sé il peso delle memorie di guerre, dolori e miserie, ma anche la gioia della neve, del calore del sole, dell'atmosfera del Natale.
Al piccolo Jonas viene riservato proprio il destino di Donatore, e già dai primi incontri con il vecchio Giver, la sua vita cambia radicalmente, aprendogli gli occhi sulla realtà che lo circonda e spingendolo a compiere una scelta molto difficile...

Il romanzo si legge in fretta, fa riflettere sulla deriva della società, sull'orrore dell'appiattimento delle differenze individuali, sull'importanza della memoria e della libera scelta, e lascia anche qualche piccolo interrogativo concernente la storia: come sarà accolto Jonas nella nuova realtà? La consapevolezza renderà liberi gli abitanti delle Comunità, o, piuttosto, li distruggerà? Il Donatore è il padre biologico del ragazzino? I cittadini con gli occhi azzurri sono speciali?

---

Retro copertina: Jonas ha dodici anni e vive in un mondo perfetto. Nella sua Comunità non esistono più guerre, differenze sociali o sofferenze. Tutto quello che può causare dolore o disturbo è stato abolito, compresi gli impulsi sessuali, le stagioni e i colori. Le regole da rispettare sono ferree ma tutti i membri della Comunità si adeguano al modello di controllo governativo che non lascia spazio a scelte o profondità emotive, ma neppure a incertezze o rischi. Ogni unità familiare è formata da un uomo e una donna a cui vengono assegnati un figlio maschio e una femmina. Ogni membro della Comunità svolge la professione che gli viene affidata dal Consiglio degli Anziani nella Cerimonia annuale di dicembre. E per Jonas quel momento sta arrivando. 
Vincitore di numerosi riconoscimenti letterari tra cui la prestigiosa Newberry Medal, acclamato dalla critica ufficiale e tradotto in 30 paesi (con 6 milioni di copie vendute), The Giver - Il Donatore è stato censurato in molte scuole americane perché accusato di trattare temi come la sessualità, l'eutanasia e l'infanticidio in modo esplicito.

---

Giudizio personale: 4/5



0 commenti: