domenica 3 febbraio 2013

La solitudine dell'amore

Autrice: Raffaella Bedini

---

Sono perplessa a proposito di questo libro.
Mi piace molto come viene costruita la storia tra la protagonista Yuki e il collega Tiago, e anche il significato che viene dato alla cosa, e cioè che, che sia stata o no una storia d'amore, ha rappresentato un evento decisivo ed importantissimo per Yuki, perché l'ha "riportata alla vita", restituendole un passato e riconciliandola con il presente.
Bella anche la storia parallela dei genitori della ragazza, che sembra ambientata, oltre che in un altro mondo -il Giappone così lontano dal nostro Occidente- anche in un tempo molto più lontano e quasi arcaico.
Eppure mi hanno infastidito quelle scene costruite come se si fosse sul palcoscenico di un teatro; testimoniano la bravura dell'autrice, senza dubbio, ma avrei preferito fossero state raccontate diversamente.
E poi la protagonista. Non sono riuscita assolutamente a provare empatia nei suoi confronti.
Ci fossi riuscita, forse avrei sopportato meglio il suo cinismo, le parolacce abbondanti soprattutto nella prima parte, le sue reazioni esagerate. Ha vissuto un'infanzia pessima e senza amore, pensando che sua madre fosse una poco di buono, ma questo non è riuscito a farmi parteggiare per lei nemmeno un pò.
Molto più delicata la figura della mamma, tristemente realistica quella di Tiago, ma lei, proprio non ho potuto fare a meno di considerarla antipatica.

---

Trama: Yuki è una ragazza solitaria, di quelle diffidenti e inavvicinabili, presuntuosa. Yuki è una ragazza sola; cresciuta in fretta e senza amore, indurita da una vita di rifiuti e angherie. Yuki è una ragazza dal passato oscuro. Un giorno, un giorno uguale a tutti gli altri, Yuki incontra Tiago, un giovane affascinante, sicuro di sé, forse non bello ma di quelli che si fanno notare. Tiago è fidanzato ma vive una relazione ormai stanca e senza più emozioni, intrappolata nella prospettiva di un futuro grigio. Anche Tiago, a modo suo, è un ragazzo solo. Eppure sarà la sua caparbietà a fare breccia nel cuore freddo di lei. Mentre la sfuggevolezza di Yuki e la sua fragilità risveglieranno in Tiago passioni forti come un pugno allo stomaco: desideri insaziabili che Raffaella Bedini racconta con ritmo incalzante e amarezza, dando corpo a una storia che scava nei luoghi più nascosti dell’anima, per consentire ai suoi protagonisti di continuare a vivere e ad amare.

---

Giudizio personale: 3/5


0 commenti: