domenica 12 maggio 2013

La città e le stelle - Citazioni

" Ma una cosa era l'immaginare e il sospettare e il fare ipotesi, e un'altra cosa era il sentire quei sospetti confermati al di là di ogni possibile dubbio."

--

" Noi non ci rendiamo nemmeno conto dell'esistenza di queste leggi, ma le obbediamo ".

--

" ... noi pensiamo di avere una libera scelta, e una libera volontà, ma come possiamo esserne certi? ".

--

" Giudica quindi dai miei atti, anche se sono pochi, piuttosto che dalle mie parole, anche se sono molte ".

--

" Per quanto l'Universo e i suoi grandi misteri potessero attirarlo, era là che era nato, e quello era il luogo al quale apparteneva. Non l'avrebbe mai soddisfatto, eppure lui vi avrebbe sempre fatto ritorno".

--

" ... la geometria di un sogno sfida la logica e non produce sorpresa a chi sogna ... ".

--

" C'è una particolare tristezza nel raggiungimento di una meta a lungo agognata, nel sapere che un obiettivo per molto tempo vagheggiato è stato finalmente raggiunto, e che la vita deve essere rimodellata verso nuovi scopi ".

--

Qui la scheda del libro

0 commenti: