sabato 5 marzo 2011

Vite in bianco e nero

Autrici: Grace Grant e P.J. MacAllister
Titolo originale: Flyover States

---

Ronnie e Doris sono due donne che frequentano un corso di specializzazione all'Università di Langsdale, una cittadina dell'Indiana molto diversa da quelle lasciate sulla costa occidentale.
Lo stato in cui si ritrovano a vivere viene descritto come repubblicano e razzista; è ancora attuale, infatti, l'orrore del Ku Klux Klan.
Le cose, quindi, non sono molto facili soprattutto per Ronnie, che è di colore e per questo si vede rifiutare un lavoro estivo come insegnante all'Università.
Ma anche per Doris, che è bianca, le cose non vanno proprio come aveva sognato: il mondo accademico è snob e traboccante di squali, e inoltre la sua vita sentimentale è allo stallo.
Entrambe, inoltre, devono fare i conti con gli anni che passano e con amici e familiari che le considerano delle perdenti -nonchè delle perditempo- a causa del loro perenne status da universitarie.
Vite in bianco e nero è un libro che, se si riescono a superare le prime pagine, in cui le autrici usano parolacce e continui riferimenti sessuali per accattivarsi il lettore, si rivela molto piacevole, ironico, divertente, capace di toccare temi quali il razzismo, le ingiustizie, i sogni infranti, le scelte davanti alle quali ci pone la vita.

---

Retrocopertina: Anche questa è l'America.

---

Giudizio personale: 4/5


0 commenti: