domenica 15 gennaio 2012

Blu quasi trasparente

Autore: Ryu Murakami
Titolo originale: Kagirinaku tomei ni chikai buru

---

Blu quasi trasparente è un romanzo breve autobiografico "per metà", scritto con uno stile chiaro ed essenziale che ho apprezzato molto.
Racconta di un gruppo di ragazzi piuttosto giovani -il protagonista, Ryu, ha solo diciannove anni- che passano le loro giornate assumendo qualsiasi tipo di droga e praticando sesso promiscuo -è presente la descrizione di un'orgia, piuttosto esplicita e che finisce col risultare disgustosa-.
Il libro fece molto rumore in Giappone ai tempi della sua pubblicazione, perché forse per la prima volta qualcuno osava parlare dell'altra faccia della medaglia di una società ordinata e limpida -rappresentata, a mio avviso, dalle persone, splendidamente descritte, che si intravedono passare attraverso la porta aperta della casa di Ryu-.
I ragazzi della storia ci appaiono infatti senza futuro, completamente sbandati, a tratti violenti -ma anche all'occorrenza solidali gli uni con gli altri- e disincantati. Solo il protagonista, infatti, sembra conservare ancora dentro di sé una sensibilità tale da fargli apprezzare ciò che vede al di là di un vetro, ed anche un briciolo di ingenuità.
Molto bella la metafora, che per alcuni sta per la bomba che sconvolse il Giappone, ma che io ho letto come qualcosa di oscuro e cattivo che si nasconde al di sotto della società ed è contemporaneamente la società stessa, e che Ryu chiama "l'uccello nero", così grande che non si riesce mai a vederlo per intero.

---

Giudizio personale: 2/5

---

E' possibile scaricare gratuitamente l'e-book di Blu quasi trasparente -in italiano- a questo indirizzo.

1 commenti:

Anonimo ha detto...

A me il libro è piaciuto molto per la scrittura diretta senza fronzoli, quasi cinica. I giovani poi non sono stereotipati, ma descritti con una delicata sensibilità tra le righe.