domenica 10 giugno 2012

La giostra d'argento

Autrice: Belva Plain
Titolo originale: The carousel

---

Le premesse per un romanzo interessante ci sono tutte: una ricca famiglia venerata da chiunque perché dà lavoro praticamente a tutta la città; un'eredità divisa tra cugini; conflitti d'interesse; una bimba molto probabilmente molestata; tradimenti; rancori; cene di famiglia...
eppure, dopo pochissime pagine, la noia prende il sopravvento e sembra di leggere un vecchio e brutto romanzo a puntate.
Molto spesso la narrazione è lentissima, non ci si affeziona ai personaggi, i colpi di scena che potrebbero davvero risollevare la storia -la rivelazione di Amanda; il vero assassino di uno dei personaggi; l'identità del molestatore della piccola- sono trattati in modo superficiale, senza pathos, e il lettore li accoglie con la stessa emozione che proverebbe se qualcuno gli rivelase che il fazzoletto che ha in mano è di carta.
Solo l'episodio della scalata sociale di Roxanne porta un pò di vivacità alla storia, ma dura poco.
Peccato.

---

Retro copertina: Una grande giostra d'argento troneggia fra gli arredi di casa Grey, un clan tra i più ricchi dello stato di New York. Ma il prezioso oggetto sembra nasconda terribili segreti di famiglia, quasi che qualcosa insidi da tempo la serenità di quel mondo immerso nel lusso e nell'agio. Sally, madre della piccola Tina, l'ultima nata dei Grey, vuole vederci chiaro, preoccupata di trovare indizi che conducono a un'unica, dolorosa pista... Intanto, tra le mura domestiche, si consumano amori, adulteri, gelosie e accesi conflitti d'interesse...

---

Giudizio personale: 2/5


0 commenti: