domenica 4 gennaio 2015

Pemberley Mistletoe

Autrice: Ayr Bray

---

[attenzione: SPOILER]

Pemberley Mistletoe è il romanzo austeniano che avevo scelto da leggere per il periodo natalizio.
Purtroppo non mi è piaciuto granché, anche se lo stile è molto semplice ed accattivante e spinge a continuare la lettura.
La storia è ambientata circa tre settimane dopo il matrimonio di Lizzy e Darcy, che stanno preparando la tenuta di Pemberley per l'imminente Natale, durante il quale ospiteranno i Bingley, Fitzwillian e Georgiana.
Ma presto, l'incubo "festivo" di qualsiasi coppia si avvera per i due teneri sposini: sia aggiungono ai loro ospiti, infatti, non invitati, dapprima i coniugi Bennet, Kitty e Mary, poi i Matlok, con figlio, moglie e tre nipotini, ancora Anne, ed infine, ciliegina sulla torta, la terribile zia Catherine De Bourgh.
La situazione si pone tra il comico ed il tragico, ma per fortuna tutto andrà per il meglio, grazie soprattutto ad Elizabeth, perfetta padrona di casa, al sostegno di Darcy, e all'aiuto della cara Mrs Reynolds.
Alcune scene sono molto carine e dolci, come quelle che raccontano dell'amicizia tra Georgiana, Kitty e Mary, o lo scambio di regali ed auguri tra i padroni di casa e i loro affittuari.
Per il resto, ho trovato davvero fuori luogo le continue allusioni sessuali presenti all'inizio della storia (non credo proprio che durante la Reggenza fosse così facile parlarne, neppure tra marito e moglie), o il modo estremo in cui è stata caratterizzata la signora Bennet, fino ad un certo punto così insopportabile da essere addirittura cacciata via di casa dalla propria figlia.
Fulcro del racconto è però la storia d'amore tra Anne e il colonnello Fitzwilliam. 
Scappata di casa, Anne si reca a Pemberley per vedere l'uomo che ama e cercare di comprendere se sia da lui riamata. Anche in questo caso, come in altri sequel di Orgoglio e Pregiudizio, Anne ha finto di soffrire di uno stato di salute cagionevole, soprattutto per difendersi dalla propria madre, e, a quanto pare, gode di ottima salute.
Come per le allusioni di cui ho parlato poco prima, ho trovato inadeguato rispetto al tempo in cui è ambientato il romanzo, il fatto che Anne si dichiari al colonnello, o che lo baci di proposito in pubblico davanti alla propria madre, contraria all'unione, e a tutto il resto della famiglia.
Anche Catherine De Bourgh, così come la signora Bennet, è secondo me descritta in modo da peggiorare estremamente tutti i lati peggiori del suo carattere: non posso credere che il suo personaggio sarebbe capace di mandare intenzionalmente Rosings Park in rovina, o di mentire spudoratamente a sua figlia, riguardo al testamento paterno, solo per vendicarsi su di lei per il fatto di aver avuto un matrimonio senza amore (che sarebbe capace di mentire per controllarla, invece, sarebbe di certo più credibile).
Perfino il modo in cui il colonnello Fitzwilliam la caccia via da quella che è stata per decenni la sua casa mi è sembrato veramente inopportuno. Pare quasi che tutta la faccenda sia stata scritta per permettere una sorta di piccola "vendetta" a tutti quei lettori che avevano odiato profondamente la De Bourgh nel romanzo originale.
La storia mi ha quindi deluso molto, ho impiegato più del dovuto per leggerla e non si è rivelata il piacevole racconto che cercavo.
Speriamo nel prossimo Natale...

---

Trama: Fitzwilliam and Elizabeth Darcy had enjoyed a fortnight of being totally irresponsible with regards to anything other than matters of the heart, but the honeymoon is over, and Christmas is sneaking up on them. With the assistant of Mrs. Reynolds, Elizabeth decorates the manor and plans for an intimate holiday party of six, but little does she know how upside down those plans will turn when the party ends up with an additional thirteen uninvited guests. 
Will Elizabeth Darcy be able to blend the Darcy and Bennet traditions into a holiday that both she and Fitzwilliam can enjoy, and can she do it while so many women are in attendance waiting for her to mess up? 

La nuova copertina del libro
Fitzwilliam ed Elizabeth Darcy hanno goduto per due settimane dell'essere totalmente irresponsabili nei riguardi di qualsiasi altra questione che non fosse il loro cuore, ma la luna di miele è terminata ed il Natale sta per coglierli di sorpresa. Con l'aiuto di Mrs Reynolds, Elizabeth decora la tenuta e fa piani per un'intimo ricevimento di Natale per sei, ma basta poco affinché lei si renda conto di come questi piani possano andare sottosopra quando si ritrova con tredici ospiti in più non invitati.
Riuscirà Elizabeth Darcy a combinare le tradizioni dei Darcy e dei Bennet in una vacanza di cui sia lei che Fitzwilliam possano godere, e saprà farlo mentre così tante donne non aspettano altro che lei faccia pasticci?

---

Giudizio personale: 2/5

0 commenti: