mercoledì 17 agosto 2016

Ladle rat rotten hut

Autore: Cameron Jace
Sottotitolo: A Grimm Diaries prequel
Lingua: inglese
Genere: fantasy
Prima pubblicazione: luglio 2012

---

Ladle rat rotten hut è il quarto tra i Grimm Diaries prequels di Cameron Jace, e, pur con le sue incongruenze, alcune scelte di cattivo gusto e dialoghi improbabili, è finora il migliore.
Il titolo riprende l'Anguish Language creato da Howard L. Chase, un linguaggio basato sul suono delle parole, piuttosto che sul loro significato. "Ladle rat rotten hut" sta per "Little Red Riding hood". E' infatti Cappuccetto rosso la protagonista di questa breve storia.

Cappuccetto è qui un'adolescente che vive in una casa alquanto isolata con una madre che serba ancora l'aspetto di una ragazzina e che ogni giorno si reca nel bosco con una bottiglia di vino e un cestino di leccornie.
Il nome della protagonista è così spaventoso che la mamma la chiama "Ladle", "Little" nell'Anguish Language, ma anche "mestolo" nel linguaggio comune.
Senza un solo amico o vicino, la piccola soffre molto la mancanza della madre, soprattutto a causa dei lupi, che sembrano minacciare la sua incolumità.
All'esterno della casa, quale unico esemplare, c'è l'Albero della Vita, che ogni giorno lascia cadere un biscotto della fortuna (ho già parlato di cattivo gusto?). L'unica a poter leggere il messaggio contenuto in esso è, però, solo la mamma di Ladle.

Al compimento del suo sedicesimo compleanno, alla fanciulla viene finalmente dato il permesso di uscire di casa, per portare i soliti dolci e vino nel bosco alla sua nonnina, che si rivela essere la strega di Hansel e Gretel che vive nella casetta di pan di zenzero.
Il mantello di Ladle è però bianco come la neve, non rosso come ci ha tramandato la storia. Il rosso, infatti, nel Regno del dolore (la cui regina è la madre di Biancaneve) è un colore proibito.
Il motivo per cui il mantello si colorerà, è molto originale, così come la vera identità di Ladle e di sua madre.

La storia avrebbe potuto essere molto carina, se solo lo stile fosse stato più elegante e la realizzazione più curata. 
Come al solito, ho avuto l'impressione che ci fossero buone idee, ma mal realizzate. La peggiore è forse quella del ragazzo lupo, i cui dialoghi con la protagonista sono davvero pessimi.

---

Trama: Little Red Riding Hood's untold and true story. Why she was wearing a Red hood. Who her Grandma really was. What the wolf actually wanted. Where she fits in the Dreamworld. And what Ladle Rat Rotten Hut means.

---

Giudizio personale: 3/5

---

Volumi precedenti:
- Snow White Blood Red
- Ashes to Ashes and Cinder to Cinder
- Beauty never dies

0 commenti: