domenica 7 aprile 2013

Il Profeta - Citazioni

" ... e chi può partire dal suo dolore e dalla sua solitudine senza rimpianti?"

--

" Quando l'amore vi chiama, seguitelo
anche se la via è dura e scomoda.
E quando le sue ali vi avvolgono abbandonatevi in lui,
anche se la spada nascosta tra le sue piume può ferirvi.
E quando vi parla credetegli,
anche se la sua voce può spezzare i vostri sogni, come il vento del nord devasta il giardino ".

--

" Ma se amate e avete bisogno di desideri, siano questi:
[...]
conoscere la pena di così tanta tenerezza.
Essere feriti dalla vostra conoscenza dell'amore;
e sanguinare volentieri e con gioia ".

--

" I vostri figli non sono vostri.
Sono i figli e le figlie del desiderio della Vita per se stessa.
Vengono attraverso di voi ma non da voi.
E benché siano con voi non vi appartengono ".

--

" Tutto quel che hai sarà un giorno dato.
Perciò date ora, che la stagione del dare sia vostra e non dei vostri eredi ".

--

" ... insieme al donatore alzatevi in volo sulle ali dei suoi doni; perché essere preoccupati del proprio debito è dubitare della sua generosità... ".

--

" ... se è una paura che volete sradicare, il luogo di quella paura è il vostro cuore e non la mano di chi temete ".

--

" E in molto del vostro discorrere il pensiero è quasi ucciso ".

--

" ... quel che è in voi è senza tempo e consapevole del non-tempo della vita,
e sa che ieri è solo la memoria di oggi e domani è di oggi il sogno ".

--

" Quel che voi siete dimora sulle montagne e corre col vento ".

--

" Solo ieri ci incontrammo in un sogno.
[...]
Ma ora il nostro sonno è svanito e il sogno è finito, e non è più l'alba".

--

Qui la scheda del libro

0 commenti: