sabato 3 luglio 2010

Senza lasciare traccia

Autrice: Jodi Picoult
Titolo originale: Vanishing acts

---

Delia è una donna con un lavoro che ama (trova persone scomparse insieme al suo cane), un padre che adora, una figlia meravigliosa, un compagno un pò meno meraviglioso, un amico di cui sa di potersi fidare ciecamente.
Un giorno la polizia irrompe nella sua casa -e nelle sua vita-, per arrestare il padre, colpevole di aver rapito, ventotto anni prima, Bethany Matthews, una bambina -la sua-, cresciuta poi con il nome di Delia Hopkins...
Il libro è diviso in capitoli, ciascuno dei quali porta come titolo il nome di uno dei protagonisti, che racconta in prima persona gli eventi, secondo il proprio punto di vista e i propri ricordi.
Senza lasciare traccia è un libro davvero bello non solo perchè la storia prende e la scrittura è magistrale, ma soprattutto perchè narra ciò che accade ed è accaduto senza giudicare i personaggi che hanno agito, lasciando semplicemente che la vicenda ci scorra davanti agli occhi.
Ha sbagliato, Andrew, a portare via sua figlia? No, se consideriamo la meravigliosa vita che le ha regalato; sì, se consideriamo il fatto che la piccola è cresciuta senza madre.
Le cose sarebbero state peggiori, per Delia, se avesse conosciuto la madre? Non possiamo saperlo.
E i ricordi di Delia e le sensazioni di Andrew, sono reali o distorti dagli eventi? Neppure questo ci è dato sapere.
L'unica cosa di cui si può essere certi, è che la vita è fatta di innumerevoli sfumature di grigio, e l'unico errore è proprio voler considerare solo il bianco o il nero.
Memorabili i giorni di Andrew in carcere, e l'episodio nella riserva indiana.

---

Retro copertina: Delia Hopkins aveva sei anni quando suo padre le permise di fargli da assistente in uno spettacolo di magia. "Quella notte imparai che le persone non svaniscono nel nulla". Un insegnamento che anche oggi conferma la sua validità: la professione di Delia, infatti, è quella di rintracciare le persone scomparse. Il suo lavoro le piace, la sua vita anche e sta per sposare il compagno con cui vive da tempo e dal quale ha una figlia. Ma alla vigilia del matrimonio accade uno sconvolgente imprevisto: suo padre viene arrestato con l'accusa di aver sottratto Delia alla madre, che lei credeva morta in un incidente stradale.
In un capovolgimento drammatico di situazioni e di emozioni, privata delle proprie sicurezze e del proprio passato, Delia incomincia la ricerca dolorosa di una verità che le sfugge, perchè ognuno ha la propria, di verità, e perchè a volte amare e proteggere una persona può anche portare a mentire...
Come sempre attenta alle sfumature più lievi dei sentimenti, Jodi Picoult racconta una storia avvincente e commovente attraverso la voce dei suoi protagonisti, onesti e bugiardi allo stesso tempo e, soprattutto, fragili e umani nel loro bisogno di amare ed essere amati.

---

Giudizio personale: 5/5

---

Copertine nel mondo




0 commenti: